logo
This is Photoshop's version of Lorem Ipsum. Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auctornisi elit consequat
Latest Posts
+387648592568
info@GOtravel.com
Top
 

Tappa 6

Tappa 6

per person

Villa Literno

 

Il Top della Tappa
Riserva naturale della zona umida delle Soglitelle 
Carnevale di Villa Literno

 

Peccati di gola
Pomodoro
Mozzarella di bufala

 

 

da Napoli: 26 km
  • Regione
  • Comuni attraversati
    Villa Literno
  • Distanza
    da Napoli: 26 km
  • Included
    Tappa 6
1
Villa Literno - storia
Villa Literno, sita alle propaggini dell’antica Liburia verso il mare, si collega storicamente alla romana Liternum sul lago di Patria, patria amata da Scipione l’Africano vincitore delle guerre contro Cartagine. Il suo nome deriva  dal latino Liternum  un antico centro nel quale vissero popolazioni etrusche e romane come testimoniano numerosi reperti archeologici. Molto importante appare anche la sua antica storia ecclesiastica e medievale, Liternum fu una delle tre sedi episcopali che furono incorporate nel 1053 nella nascente diocesi di Aversa normanna. Sull’antico territorio liternense, a partire dall VIII secolo, si ebbe la diffusione delle grancie monastiche dei benedettini Volturnensi e Cassinesi e si ebbe la diffusione di molte devozioni dei santi martiri del territorio tra cui Santa Fortunata. Grande devozione oggi per San Tammaro patrono di Villa Literno e la devozione mariana molto sentita già  dal V secolo. Villa Literno ha avuto altri due nomi prima di quello attuale. In epoca romana la località era denominata Vicus Feniculensis con riferimento alle prime colture della zona addette alla produzione del fieno. L’altro nome Vico di Pantano  risale agli inizi del 1900 poiché allora era una zona circondata da un grosso pantano. La bonifica delle paludi iniziata fin dal periodo vice-regnale spagnolo (XVI-XVII secolo)  e continuata fino al periodo dell’Unità d’Italia (1860) vede oggi il pantano completamente prosciugato e la zona completamente bonificata. Si pensò allora di dare un nome più adatto al nuovo volto che aveva assunto il paese: si chiamò allora Villa Literno.
2
Villa Literno - luoghi da visitare
Riserva naturale della zona umida delle Soglitelle, Centro Visite della Zona Umida delle Soglitelle Chiesa di Santa Maria Assunta, di antica fondazione e ricostruita parzialmente nel XIX secolo e ancora oggi ospita importanti opere provenienti dal vecchio edificio Cappella di Santa Maria del Pantano, luogo di ritrovo dei devoti soprattutto il giorno di martedì dopo Pasqua. Cappella di Santa Maria a Cubito (XIV secolo), che ha ispirato il nome dell'omonima strada. La Cappella è attualmente di proprietà privata, e risulta circondata da un alto muro di cinta. La facciata principale è scarna e completamente liscia, come lo erano quelle delle cappelle rurali; sopra il portale, in muratura, è caratterizzata da un piccolo finestrone rettangolare, sopra al quale, al colmo del tetto a capanna, una semplice croce di ferro, si staglia da una cuspide Ruderi del castello l’epoca di costruzione risale al periodo angioino (XIII secolo), con rimaneggiamenti datati intorno al 1460. Fu abitato per un periodo da monaci e prese il nome di “Certosa di S. Martino”
3
Villa Literno - prodotti tipici
Il pomodoro rappresenta un grande prodotto agroalimentare del comune di Villa Literno,viene storicamente coltivato nel territorio  e riveste da sempre un ruolo sociale ed economico di primaria importanza. Le particolari caratteristiche pedo-climatiche garantiscono al pomodoro di Villa Literno caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere. Ricco di molte proprietà benefiche, è un concentrato di antiossidanti è ricco di acqua e fornisce poche calorie. Il caratteristico colore rosso è legato alla presenza del licopene, un carotenoide presente principalmente nella buccia e nella parte più esterna della polpa. Ogni anno, nel periodo estivo, ricorre una festa dedicata proprio al pomodoro, “LA FESTA DEL POMODORO” organizzata dall'associazione ORO ROSSO che ha come mission la  rivalutazione del territorio Liternese tramite la promozione del POMODORO e dei prodotti agricoli affini. L’ altro prodotto di eccellenza del territorio è la mozzarella di bufala campana Dop uno dei più noti formaggi al mondo che ha una storia antichissima che fonda le sue basi già nel medioevo caratterizzato da grande freschezza e consistenza morbida che la rendono un formaggio senza uguali.  Il territorio di Villa Literno, l’ area dei “Mazzoni” nome che stava ad indicare la zona che va dal Volturno al Garigliano  veniva ben descritto anche dall’ insegne archeologo Amedeo Maiuri nelle sue “Passegiate Campane” del 1950 e scoprire allevamenti e produttori di quest’oro bianco è una bellissima occasione per un tour gastronomico.  
4
Villa Literno: focus
Il Carnevale di Villa Literno: una manifestazione che è arrivata già alla sua 39 edizione e che nel 2025 festeggerà i 40 anni. Un evento a cui vale veramente la pena partecipare, con carri allegorici, sfilate a cui partecipano tutta la comunità e migliaia di persone. Sempre 4 i rioni in gara per questo originale Carnevale: Corso Umberto-Baracca, Via Roma-Ponte Pagliarelle, Castello-Ferrovia, Centro Storico-Gallinelle con tematiche, a sfondo rigorosamente sociale. Su ogni carro ci saranno tanti figuranti che presenteranno uno spettacolo, scelto dal rione di appartenenza, che seguirà in chiave allegorica la tematica scelta con balli, canti e recitazioni. Il Carnevale di Villa Literno vanta anche un gran numero di riconoscimenti ed è un vero e proprio laboratorio popolare che vede la partecipazione di tanti cittadini per realizzare maschere, accessori, scenografie e costumi. Un carnevale che è diventato un’ appuntamento annuale di valore folkloristico e tradizionale a livello nazionale
5
Villa Literno: lo sapevi che
A Villa Literno è presente la Riserva naturale della zona umida delle Soglitelle  una delle più importanti zone naturali acquatiche della Regione Campania inserita nel perimetro della Riserva Naturale Foce Volturno - Costa di Licola. La zona umida delle Soglitelle si trova a poca distanza dal mare ed è un sito importantissimo per la migrazione degli uccelli. Le Soglitelle si trovano lungo le rotte migratorie costiere, quindi gli uccelli vi sostano e svernano numerosi. Negli specchi d’ acqua è possibile osservare i fenicotteri, le alzavole, i germani e gli aironi. Lungo le sponde i limicoli si distribuiscono lungo il gradiente di profondità delle acque, partendo dalla spatola, passando per le pittime, le pettegole, i combattenti e finendo con i piro piro e i corrieri. L’ area si estende per 400 ettari, cento dei quali sono compresi nelle strtture accessibili del centro visite. La zona umida è costituita da una serie di stagni, in cui cresce fitta la salicornia, una piante erbacea che prospera in presenza di acque salmastri, lungo la rete di canali irrigui, invece si sviluppano i canneti di fragmite, detta anche Cannuccia di palude.

TOUR LOCATION

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Cras sollicitudin, tellus vitae condimentum egestas, libero dolor auctor tellus, eu consectetur neque elit quis nunc. Cras elementum pretium est.

traccia attualmente non disponibile

SCRIVI UNA RECENSIONE

Alloggi
Cibo
Escursioni
Fonti
Panorama
Strade

Info utili

Ristoranti

Quinta Essenza – pizzeria

via Vittorio Emanuele 163
Villa Literno

Alloggi

nd

----
Villa Literno

Assistenza sanitaria

Farmacia Cassandro

via Vittorio Veneto 25
Villa Literno

Prodotti tipici

Caseificio la Vecchia Masseria

via Santa Maria a Cubito, 3
Villa Literno